Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Pearl MATE 5.2 - Stabile Linux distro in Stile Mac OS X

Indice degli argomenti

Pearl Linux MATE 5.2 'Rapturo' è la nuova edizione di Pearl Linux OS, la distribuzione basata su Ubuntu che si caratterizza per la sua stabilità ed i temi grafici in perfetto stile Mac OS X. Tra le sue peculiarità spicca anche la presenza degli Effetti Compiz. Pearl Linux OS è disponibile con diversi ambienti desktop: LXDE, Xfce, GNOME, MATE e PearlDE.

Ricordate Pear OS, la distribuzione GNU/Linux dal look Mac OS X? La chiusura del progetto, avvenuta circa tre anni fa, ha destato un certo disappunto tra gli utenti Linux che hanno apprezzato l'esperienza di utilizzo Mac OS X in un sistema Linux. L'alternativa a Pear OS non è tardata ad arivare con Pearl Linux OS, un progetto che, che sin dalla sua prima release, si propone di fornire una distribuzione GNU/Linux stabile, affidabile e basata su Ubuntu ma con l'esperienza di utilizzo ed il look in perfetto stile Mac OS X oppure MS Windows.

Pearl Linux OS integra, nelle sue diverse edizioni, gli ambienti desktop LXDE, Xfce, GNOME, MATE e PearlDE coniugandoli sempre con lo stile Snow Leopard OSX arricchito dagli Effetti grafici Compiz da sempre presenti in tutte le release.

Ad oggi, l'ultima release stabile rilasciata in primavera (2017) è Pearl MATE 5.2 'Rapturo' basata su Ubuntu 16.04, mentre lo sviluppo del progetto continua con il recente rilascio estivo della release Pearl MATE 6.0 Alpha amd64 basata su Ubuntu MATE Alpha 2 (17.10).

Rispetto alle precedenti edizioni di Pearl Linx OS, Pearl MATE 5.2 porta con se molte novità, nuove utility e strumenti desktop come il Gestore Applicazioni, il Gestore Aggiornamenti ed altre caratteristiche drettamente derivate da Linux Mint 18.2. Un esempio per tutti è la Schermata di benvenuto praticamente identica a quella di Linux Mint. Ma allo stesso tempo Pearl MATE integra strumenti come il comodo MATE Tweak, presente anche in Ubuntu MATE che abbiamo già presentato nelle pagine di PCpercaso. Da qui si capisce come l'intento del progetto Pearl MATE sia quello di offrire all'utente Linux il meglio degli strumenti desktop delle più apprezzate distribuzioni basate su Ubuntu coniugandoli con una esperienza di utilizzo non solo dello stile Mac OS X predefinito ma anche di Microsoft Windows.

Provare Pearl MATE con il Live DVD

Per esplorare le caratteristiche di Pearl MATE senza effettuare alcuna installazione su disco fisso basta avviare una sessione Live dal DVD di Pearl MATE. Raggiungiamo la pagina di download e scarichiamo il file di immagine ISO di Pearl MATE 5.2 (o versioni successive).

Completato il download della ISO, potremo decidere di creare il supporto Live DVD della distribuzione, utilizzando un qualsiasi software in grado di masterizzare le immagini ISO (ad esempio, InfraRecorder e ImgBurn già descritti nelle pagine di PCpercaso.com), oppure creare un pendrive Live USB avviabile. Per la scrittura della ISO nel pendrive basterà utilizzare UNetbootin (disponibile in Windows e Linux) che abbiamo già descritto nelle pagine di PCpercaso.com.

Settiamo dal BIOS del computer la corretta sequenza dei dispositivi di avvio del sistema, dando la precedenza al supporto precedentemente creato, USB oppure unità CD/DVD, quindi riavviamo il computer ed attendiamo il caricamento del sistema.

PCpercaso.com :: Pearl MATE 5.2 Live
  Pearl MATE 5.2 Live.
(clicca per ingrandire)

Utilizzando la sessione Live si potrà esplorare ogni caratteristica di Pearl MATE, conoscere il vasto parco di applicativi contenuti ed apprezzare l'esperienza di utilizzo dell'ambiente desktop MATE in stile Mac OS X. Se si decidesse di installare la distribuzione su disco fisso non resta che lanciare il wizard di installazione dall'icona Install PearlMATE 5.2 sul desktop e seguire le semplici fasi di installazione descritte nella pagina e nel video che segue.

Segue: Installare Pearl Mate 5.2