• Guida Audacity: Rimozione del rumore di fondo

    Nelle registrazioni audio effettuate con il microfono si nota spesso la presenza di rumore di fondo. Si pensi ad esempio alla registrazione di una conferenza piuttosto che una lezione in un'aula catturate con il telefonino, o ancora ad un'intervista all'aperto, magari in città.

    Maggiore è l'intensità del rumore ambientale e maggiore sarà il disturbo catturato insieme alla voce. La bontà della registrazione dipenderà, tra l'altro, da un insieme di altri fattori critici quali, ad esempio, la distanza del microfono dalla sorgente vocale (o diffusori acustici) e le caratteristiche e/o qualità del microfono e del dispositivo utilizzati per la registrazione.

    Lo strumento "Rimozione rumore" del menu Effetti di Audacity permette di filtrare la traccia audio rimuovendo il rumore di fondo catturato durante la registrazione. La rimozione del rumore si compone di due fasi: addestramento e rimozione del rumore.

    1. Addestramento: Il primo passo consiste nel far riconoscere ad Audacity il rumore di fondo da eliminare. Quando effettuiamo una registrazione in situazioni ambientali nelle quali è presente un sottofondo di rumore come il brusio di un'aula, il rumore della città, il vento, etc., sarà utile registrare, per alcuni secondi, il solo rumore ambientale in modo da ottenere un "profilo" (o se preferite un "campione") che successivamente utilizzeremo per addestrare lo strumento di rimozione del rumore. Nel caso in cui non avessimo registrato prima il rumore ambientale, cercheremo di individuare, nella traccia audio che intendiamo pulire, un segmento di alcuni secondi che contenga soltanto il rumore di fondo.
      PCpercaso.com: Rimozione del rumore di fondo
      Selezioniamo nella traccia audio il segmento che riproduce il rumore di fondo ed apriamo lo strumento dal menu Effetti > Rimozione rumore (o Noise removal). Notiamo che il pulsante OKè disabiitato proprio perché Audacity non conosce ancora il profilo di rumore da filtrare; clicchiamo, quindi, sul pulsante "Elabora Profilo Rumore": la finestra di dialogo si chiuderà.
    2. Rimozione del rumore: Selezioniamo la traccia o il segmento audio da filtrare e riapriamo lo strumento "Rimozione rumore"; notiamo che dopo la fase di addestramento il pulsante OK è diventato attivo. Attraverso gli slider regoliamo i valori dei parametri del filtro. Generalmente, un eccessivo valore di "Riduzione del rumore" (dB) tende a deteriorare la qualità della traccia audio.
      PCpercaso.com: Rimozione del rumore di fondo
      Applichiamo il filtro cliccando sul pulsante OK. Probabilmente sarà opportuno effettuare più tentativi utilizzando di volta in volta la funzione Annulladel menu Modifica per ripristinare la traccia audio originale e agendo sui parametri del filtro fino ad ottenere il miglior compromesso tra la quantità di rumore filtrato e la qualità audio ottenuta.

    Piccola Guida Audacity - Indice degli argomenti

    Leggi gli altri articoli dedicati al multimedia:

  • Guida Audacity: Esportare il Progetto in file audio

    Siamo giunti alla realizzazione del prodotto finale del nostro progetto di audio editing con Audacity: salvare le tracce del progetto in file audio secondo la varietà di formati che Audacity è in grado di gestire sia nativamente che attraverso le librerie opzionali LAME ed FFmpeg.

    Nel menu File di Audacity troviamo tre opzioni di esportazione dei file audio:

    • Export... → esporta il progetto in un unico file audio mixando, eventualmente, le tracce multiple;
    • Export Selection... → esporta l'intervallo temporale (range) selezionato in un file audio;
    • Esportazione Multipla... → crea tanti file audio quante sono le etichette (utilizzate, ad esempio, per marcare i diversi brani di una traccia audio) oppure le tracce.

    Per la funzione di Esportazione Multipla vi rimando al paragrafo dedicato nella lezione sulle Etichette.

    Audacity - Editor Metadati

    Prima di salvare il file audio, qualunque sia la modalità di esportazione che sceglieremo, Audacity mostrerà la finestra di dialogo dell'Editor dei Metadati nella quale inserire le informazioni (Tag) del file audio: nome dell'artista, titolo della traccia e dell'album, numero traccia, anno, etc.
    Queste informazioni aggiuntive, inserite nel file audio secondo lo standard dei metadati ID3, costituiscono le proprietà dei brani visualizzate, ad esempio, durante la loro riproduzione nei Player MP3.

    Per conoscere alcuni dei software utilizzati per la estione delle informazioni dei file audio vi invito a leggere i miei articoli:
    "Organizziamo la raccolta mp3 con The God Father" e "Editor di tag audio ID3 multipiattaforma. EasyTag - Kid3 - MuiscBrainz Picard".

    Nella finestra di dialogo sono presenti le funzioni per aggiungere o modificare i generi musicali già presenti in lista oppure per creare/caricare/salvare un modello (Template) di informazioni già precompilate (ad esempio, per mantenere invariate tutte le informazioni di un determinato album o di un podcast e modificare solo il titolo della traccia che si sta esportando).

    Clicchiamo su 'OK' e si aprirà la finestra di dialogo per il salvataggio del file audio: inseriamo il nome del file e selezioniamo il formato di esportazione tra quelli elencati nella combo-list.

    Se i brani da esportare dovranno successivamente essere masterizzati in un CD audio, allora sceglieremo i formati non compressi WAV oppure AIFF.

    Per esportare nel formato MP3 è necessario che sia stata precedentemente installata la libreria opzionale LAME; stesso discorso vale per esportare nei formati WMA, M4A e AC3 che necessitano della libreria FFmpeg.

    Audacity - MP3 Options
    L'installazione e la configurazione delle librerie opzionali 'MP3 Export Library' e 'FFmpeg Import/Export Library' nelle Preferenze di Audacity è descritto nella lezione "Installare e configurare Audacity...".

    Cliccando sul pulsante Options si aprirà la finestra di dialogo nella quale settare i parametri per la qualità audio del formato utilizzato.

    In questa immagine di esempio si vuole esportare un file MP3 con un bitrate variabile (VBR) compreso tra 220 e 260 kbps (kilobit per secondo) per una migliore qualità sonora.

    Piccola Guida Audacity - Indice degli argomenti

  • Guida Audacity: Le Etichette

    Le Etichette sono dei 'marcatori' che inseriti, nello sviluppo temporale delle tracce audio, consentono di aggiungere annotazioni, testi, punti di riferimento oppure suddividere la traccia audio in più brani e salvarli automaticamente in singoli file.

    Per aggiungere una etichetta in un punto della traccia o ad una selezione basta posizionare il cursore sul punto o selezionare il range della traccia e premere i pulsanti Ctrl+B oppure selezionare il menu Tracks → Add Label At Selection (Aggiungi Etichetta alla Selezione).

    Audacity - Labels

    Le etichette risiedono in un traccia dedicata denominata “Traccia delle Etichette” che sarà automaticamente creata quando inseriamo la prima etichetta del progetto.
    Ciascuna etichetta è formata da un smibolo grafico, corrispondente al punto oppure alla selezione individuate nella traccia, e da una bandierina (l'etichetta vera e propria) nella quale scrivere l'annotazione o la denominazione del marcatore.

    Le etichette possono essere aggiunte anche durante la riproduzione o la registrazione della traccia audio: selezionare la voce di menu Traks→Add Label At Playback Position (Aggiungi Etichetta al punto di riproduzione) oppure premere i tasti Ctrl+M.

    Per eliminare un'etichetta bisognerà posizionare il cursore dentro la bandierina e cancellare completamente il testo.

    La lista delle Etichette inserite nel progetto è gestibile attraverso la finestra Traks→Edit Labels.

    PCpercaso.com:: Audacity - Edit Labels
    Audacity- Edit Labels
    (clicca per ingrandire)
    In essa sarà possibile aggiungere (prima o dopo) nuove Etichette, rinominarle o eliminarle.
    La lista può essere esportata (Export...) in un file di test (.txt) per essere riutilizzata (Import...) nel medesimo progetto o in un progetto nuovo.

    Esportazione multipla

    Supponiamo di voler trasformare in MP3 i brani di uno degli LP della nostra vecchia collezione di dischi. Apriamo Audacity e dopo aver verificato le corrette impostazione per l'acquisizione audio, registriamo le due facciate del disco in un'unica traccia stereo.

    Terminata la registrazione salviamo il Progetto; quindi, scorriamo la traccia audio (Strumento di Spostamento Temporale) ed aggiungiamo le etichette all'inizio di ciascun brano attribuendogli i titoli della traccie.

    A questo punto si pone il problema di dover esportare i brani individuati in singoli file audio MP3. A tal fine utilizzeremo la funzione di Esportazione Multipla del menu File di Audacity che automaticamente estrae i brani marcati con le etichette e li salva uno per uno nel formato audio desiderato (nel caso specifico MP3).

    Nella finestra di dialogo della Esportazione Multipla specificheremo le opzioni dell'esportazione audio;

    Audacity

     

    I brani saranno esportati secondo il formato selezionato dalla lista del Formato di esportazione; nella lista troviamo elencati i formati audio disponibili secondo degli encoder installati.
    Cliccando sul pulsante Options... si aprirè una ulteriore finestra di dialogo nelle quale settare i parametri dell'encoder che determinano la qualità del file audio.

    I file audio saranno salvati nella cartella selezionata in Percorso del file di esportazione nominandoli secondo il testo delle etichette oppure delle tracce o ancora secondo una numerazione automatica dei singoli brani aggiunta ad un prefisso specificato.

    Piccola Guida Audacity - Indice degli argomenti

  • Guida Audacity: Audio Editing

    La fase di editing consiste nel modificare le tracce registrate (o importate da un file audio) per effettuare tagli, copiare e/o spostare segmenti audio, applicare filtri ed effetti (ad esempio regolazione del volume, fade in/out, equalizzazione, compressione, normalizzazione, echo, phaser, etc.).

    Spostarsi nel tempo lungo le tracce:

    • tenere premuto il tasto Shift (Maiusc) e girare la rotellina del mouse;

    oppure:

    • Spostamento temporaleutilizzare lo Strumento di Spostamento Temporale: cliccare sulle tracce e tenere premuto il pulsante sinistro mentre spostiamo il mouse lungo le tracce.


    Zoomare le forma d'onda della traccia:

    • tenere premuto il tasto Ctrl e girare la rotellina del mouse;

    oppure:

    • utilizzare lo Strumento Zoom: Clic sulla traccia per ingrandire; Shift+Clic per rimpicciolire la forma d'onda.


    Selezionare un segmento (range) delle tracce audio.
    Cliccare sul punto di inizio della selezione, quindi:

    • dal menu ModificaSelezione scegliere se selezionare tutta la traccia, dall'inizio della traccia fino al cursore oppure dal cursore fino alla fine della traccia;

    oppure:

    • tenere premuto il pulsante sinistro e spostare il mouse sulle tracce per selezionare la parte desiderata;

    oppure:

    • impostare il tempo (ore-minuti-secondi) del punto di inizio della selezione e del punto finale oppure della lunghezza (come nell'immagine qui sotto).
      PCpercaso.com:: Audacity - Audio Editing
      Audacity- Selezione di un segmento audio
      (clicca per ingrandire)
    Con la selezione attiva utilizzeremo gli strumenti della  Edit Toolbar per tagliare (e copiare), copiare, eliminare, silenziare e zoomare sulla parte selezionata per adattarla (Fit) alla larghezza della finestra.


    Sulla forma d'onda selezionata si potranno applicare gli effetti ed i filtri audio presenti nella menu Effetti.
    Ad esempio, per applicare un effetto di Fade In (crescendo del volume) all'inizio del brano basta impostare i tempi:

    • Selection Start = 00.00.00 (inizio del brano)
    • Length = 00.00.03 (durata 3 secondi)

    e selezionare la voce di menù Effetti → Fade In.

    InviluppoMolto utile è lo 'Strumento Inviluppo' che permette di modificare graficamente l'inviluppo dell'ampiezza dei livelli audio per modificare il volume nel tempo.

     

    DisegnoCon lo 'Strumento disegno' è possibile intervenire a livello dei singoli 'campioni' per una modifica puntuale della forma d'onda. Ovviamente, per utilizzare questo strumento bisogna zoomare sulla forma d'onda fino a poter visualizzare i punti dei singoli campioni.

    Multi-toolSelezionando la 'Modalità Multi-Strumento', abbiamo la possibilità di disporre contemporaneamente di tutti gli strumenti di controllo (selezione, inviluppo, disegno, zoom, spostamento) a seconda della posizione del mouse sulla forma d'onda della traccia: selezionando questa utile modalità possiamo intervenire direttamente con il mouse sulla forma d'onda senza dover cercare di volta in volta lo strumento necessario.

    Piccola Guida Audacity - Indice degli argomenti

  • Guida Audacity: Installare e configurare Audacity in Windows e Ubuntu

    I pacchetti di installazione di Audacity per le di verse piattaforme sono disponibili nella sezione Download del sito ufficial Al momento della prima stesura di questa Piccola guida di base (luglio 2009) erano disponibili sia la versione Stabile 1.2.6 che la versione Beta 1.3.8. Date le numerose caratteristiche introdotte e le correzioni apportate con la revisione 1.3, la guida è stata realizzata sulla release 1.3.8 sia per Windows che per Ubuntu.

    Nel gennaio 2013 il Team Audacity rilascia Audacity 2.0.3 che sostituisce le versioni precedenti.

    Iniziamo con il download e l'istallazione dei pacchetti per Windows ed Ubuntu e la configurazione dei parametri principali di Audacity.

    Installazione di Audacity in Windows

    1. Scaricare i seguenti file di installazione:
      1. La versione di Audacity 2:
      2. La raccolta di oltre 90 plugin “Linux Audio Developer's Simple Plugin API (LADSPA)” di effetti e filtri audio per Audacity. I plugin LADSPA sono realizzati principalmente per Linux ma molti di essi sono disponibili anche per altre piattaforme: per Windows è sufficiente installare il pacchetto “LADSPA plugins 0.4.15installer”.
      3. L'encoder LAME per la codifica dei formato MP3: eseguibile di installazione Lame_v3.98.2_for_Audacity_on_Windows.exe.
      4. La libreria FFmpeg per esportare in diversi formati audio (WMA, AC3, M4A, AMR NB, etc.) ed importare l'audio dai video: FFmpeg_2009_07_20_for_Audacity_on_Windows.exe.
    2. Installare nell'ordine:
      1. Audacity 2;
      2. Lame for Audacity;
      3. Plugin LADSPA;
      4. Libreria FFmpeg: eseguire l'FFmpeg installer (archivio autoesplodente); nella finestra di dialogo "Extract to" selezionare la cartella nella quale è stato installato Audacity; infine premere il pulsante Extract.

    Installazione di Audacity in Ubuntu

    Molte distribuzioni GNU/Linux forniscono attraverso i rispettivi repository software i pacchetti di installazione di Audacity.
    Per Ubuntu 10.04 LTS Lucid Lynx installiamo i seguenti pacchetti:

    1. L'ultima versione di Audacity 2 rilasciata per Ubuntu nel repository universe; (vedi l'elenco delle relase in questa pagina di ricerca):
      sudo apt-get install audacity
    2. l'encoder LAME per la codifica nel formato MP3:
      sudo apt-get install lame
    3. il pacchetto della libreria FFmpeg per esportare in diversi formati audio (WMA, AC3, M4A, AMR NB, etc) ed importare l'audio dai video:
      sudo apt-get install ffmpeg

    Se preferiamo, possiamo installare i pacchetti con una sola linea di comando:

    sudo apt-get install audacity lame ffmpeg

    oppure utilizzare il Gestore pacchetti Synaptic.

    Terminata l'installazione troveremo la voce di menu Audacity nella sezione 'Audio e Video' delle Applicazioni.

    Riferimenti

    Configurare Audacity

    Dopo aver terminato con successo l'installazione di Audacity, dei plugin e delle librerie opzionali, avviamo il programma e verifichiamo le impostazioni principali settate nella finestra delle Preferenze: menu Modifica → Preferenze... oppure Ctrl+P.

    1. Sezione Dispositivi:
      • verificare che i Dispositivi di Riproduzionee Registrazionecorrispondano alla scheda audio del PC;
      • selezionare il numero di canali che saranno utilizzati per la registrazione: nei casi più comuni si tratterà di scegliere tra 1 (Mono) oppure 2 (Stereo);
      • in Registrazione abilitare il Playthrough per consentire la riproduzione delle tracce già presenti nel progetto durante la registrazione di una nuova traccia (Overdub)
    2. Sezione Qualità:
      • Frequenza di campionamento predefinita = 44100 Hz;
      • Formato predefinito = 32-bit float.
    3. Sezione Librerie(Import / Export):
      • PCpercaso.com: Audacity Preferenze > Librerieconfigurare la Libreria per l'encoder MP3 (MP3 Export Library ): Audacity dovrebbe rilevare automaticamente l'encoder MP3 LAME precedentemente installato, se ciò non non dovesse accadere, pigiare sul pulsante Localizza... (Locate) e selezionare la libreria (per Windows la 'lame_enc.dll'; per Ubuntu la 'libmp3lame.so.0' ) dalla cartella nella quale è stata installata;
      • configurare la Libreria per il decoder/encoder FFmpeg (Import/Export Libray): se le librerie sono state già installate nel sistema (vedi paragrafi precedenti) Audacity dovrebbe rilevarle automaticamente; se ciò non non dovesse accadere, pigiare sul pulsante Localizza...e selezionare manualmente le librerie dalle cartelle nelle quali sono state installate.
    4. Sezione Cartelle:
      • se desideriamo, possiamo cambiare il percorso predefinito della cartella dei file temporanei: solitamente, per i file temporanei delle applicazioni scelgo una cartella di una partizione diversa da quella nella quale risiede il sistema operativo;
      • settiamo l'intervallo di tempo per l'auto-salvataggio del progetto.

    Piccola Guida Audacity - Indice degli argomenti

  • Audacity 1.3 - Piccola Guida di base

    Audacity è il software per la registrazione e l'editing audio ampiamente diffuso nel mondo Open Source. Audacity è un software  multipiattaforma disponibile per GNU/Linux, Windows e Mac OS X.