Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
OSGeo-Live - In un DVD Live tutto il software geospaziale open source

Indice degli argomenti

OSGeo-Live - In una distribuzione Lubuntu Live una completa raccolta di software geospaziale libero e open source. Esplorare ed utilizzare i più noti applicativi open source nel campo Desktop GIS, Web Mapping e Spatial Analysis avviandoli direttamente da DVD, pendrive USB e macchina virtuale VirtualBox.

2. Download e avvio di OSGeo-Live

OSGeo-Live viene distribuito tramite file di immagine ISO del DVD oppure come disco virtuale già pronto per essere utilizzato direttamente nei software di virtualizzazione VirtualBox, VMWare, KVM e altri.

L'ultima versione stabile disponibile mentre vi scrivo (aprile 2015) è OSGeo-Live 8.5. Nella pagina di Download del sito ufficiale le immagini ISO disponibili sono due.

La prima ISO - osgeo-live-8.5.iso - contiene anche i pacchetti di installazione (installer) per Apple OSX e Microsoft Windows di alcuni dei principali applicativi già preconfigurati nella distribuzione. Tali pacchetti, in particolare, sono contenuti rispettivamente nelle cartelle "MacInstallers" e "WindowsInstallers" del DVD. La dimensione di questa ISO è di 4.3 GB, ma per poterla montare in un pendrive USB sono necessari almeno 8 GB di spazio.

La seconda ISO disponibile - osgeo-live-mini-8.5.iso - non contiene gli installer, pertanto è di dimensione minore (3.6 GB) e può essere utilizzata con un pendrive di almeno 4 GB.

Le immagini ISO disponibili potranno essere utilizzate sia per avviare una sessione Live di OSGeo-Live sul proprio computer, senza dover installare nulla, che per montarle all'interno di una macchina virtuale VirtualBox nel proprio sistema operativo host (Windows, Linux o Mac OS) dalla quale avviare OSGeo-Live.

Vediamo, quindi, come avviare OSGeo-Live da DVD, USB oppure in Virtualbox.

 

Avviare OSGeo-Live da DVD o unità USB

Dopo aver completato il download di una delle due immagini ISO (purtroppo il download potrebbe impiegare qualche ora) occorre creare il supporto, DVD o unità USB, avviabile per OSGeo-Live. Per creare un DVD è sufficiente utilizzare un qualunque programma per la masterizzazione delle immagini disco. Attenzione, non si tratta di copiare il file '.iso' nel DVD ma dovrà essere utilizzata la funzione specifica di "masterizzazione delle immagini" disponibile nella maggior parte dei programmi di masterizzazione come, ad esempio i software gratuiti InfraRecorder e ImgBurn che abbiamo già illustrato nelle pagine di PCpercaso.com.

Se, invece, decidessimo di creare un pendrive USB avviabile possiamo utilizzare uno dei due strumenti suggeriti nella pagina di aiuto "Creare un OSGeo-Live dispositivo USB avviabile": Universal USB Installer per Windows oppure UNetbootin per Windows e Linux che abbiamo già descritto in PCpercaso.com.

La procedura di creazione dell'unità USB avviabile, per mezzo di uno dei due strumenti suggeriti, è semplicissima: si tratta, in generale, di selezionare il file immagine ISO di origine e l'unità USB di destinazione ed attendere la copia dei file e la creazione dell'unità avviabile.

PCpercaso.com :: OSGeo-Live - Creazione USB avviabile con UNetbootin.
OSGeo-Live - Creazione USB avviabile con UNetbootin.
(clicca per ingrandire)


A questo punto, inseriamo il DVD oppure l'unità USB avviabile nel computer e riavviamo il sistema entrando nelle impostazioni del BIOS dove si andrà a modificare la sequenza dei dispositivi i boot assegnando per primo il lettore DVD oppure l'unità USB.

Usciamo dal BIOS. Il computer si avvierà caricando la distribuzione Lubuntu sulla quale si basa OSGeo-Live. Dopo aver selezionato la lingua, comparirà il menù dal quale avviare la sessione Live selezionando "Prova Lubuntu senza installarlo".