VirtualBox 3 - un PC e... tante macchine virtualiVirtualBox è il noto quanto apprezzato software di virtualizzazione che, con la sua semplice ma efficace interfaccia grafica ed i pratici wizard, ci permette di ospitare all'interno di un PC più macchine virtuali, adeguatamente configurate e dimensionate, nelle quali installare sistemi operativi diversi e consentire la loro esecuzione contemporaneamente al sistema operativo del computer principale.

 

Se solo qualche anno fa la parola “virtualizzazione” rimandava a tecnologie hardware e software alla portata solo dei professionisti del settore informatico e degli “smanettoni” più esperti, recentemente è entrata a far parte del dizionario informatico di un numero sempre maggiore di utenti per ogni livello o settore di utilizzo del computer.
Ciò è stato possibile grazie non soltanto all'evoluzione delle architetture hardware, ma anche allo sviluppo di software di virtualizzazione dalle complesse caratteristiche ma dotati di interfacce user friendly e wizard capaci di semplificare al massimo la configurazione e la gestione delle macchine virtuali.

In termini elementari, i software di virtualizzazione hanno lo scopo di creare, all'interno di un sistema operativo, una o più macchine (computer) virtuali assegnando a ciascuna di esse tutte le risorse necessarie (CPU, RAM, disco fisso, supporti ottici, schede di rete, porte USB, etc.) adeguatamente condivise con il sistema ospitante.
Il computer nel quale viene eseguito il software di virtualizzazione viene denominato “host”, mentre ciascuna delle macchine virtuali sono definite “guest” proprio perché ospiti del sistema principale “host”.

La macchina virtuale gestita dal virtualizzatore sarà, così, vista dall'utente come un computer “vuoto” nel quale poter installare il sistema operativo desiderato che potrà essere anche diverso da quello del computer host.

Oracle VM VirtualBox è sicuramente uno tra i più noti ed apprezzati software di virtualizzazione cross-platform; è disponibile, infatti, per li sistemi Intel e AMD con Windows, Mac, Linux o Solaris consentendo di creare ed eseguire contemporaneamente più macchine virtuali ciascuna con un diverso sistema operativo. Si potrà, ad esempio, eseguire contemporaneamente Linux da un sistema Windows, Windows XP all'interno di Windows 7, Windows da Mac OS X e così via per ogni esigenza.

La nuova edizione VirtualBox 4 introduce importanti novità descritte nella pagina "Changelog - VirtualBox", tra queste citiamo:

  • il salvataggio dei file di impostazione e dell'immagine del disco in un'unica cartella del computer host al fine di facilitare la portabilità delle macchine virtuali da un computer host ad un altro;
  • la nuova interfaccia grafica (GUI) con la vista Anteprima del desktop della macchina guest ed altre utili funzioni come la modalità "scale" per ridimensionare la finestra che ospita la macchina guest, la creazione sul desktop del computer del collegamento per l'avvio della macchina virtuale;
  • i nuovi dispositivi hardware virtuali: chipset Intel ICH9 e Intel HD Audio;
  • il miglioramento del supporto allo standard Open Virtualization Format (OVF) per la creazione di "applicazioni virtuali" da eseguire in piattaforme di virtualizzazione.

 

 

 PCpercaso.com :: VirtualBox 4

La nuova interfaccia di VirtualBox 4 con anteprima della macchina guest.
(clicca per ingrandire)

 

A partire dalla versione 4.0 VirtualBox è un Software Open Source rilasciato sotto i termini della licenza GNU General Public License (GPL) version 2. Quindi, non sussiste più la precedente distinzione tra l'edizione completa (full) (per la quale era consentito l'utilizzo gratuito solo per uso personale oppure per valutazione) e la versione ridotta Open Source Edition (OSE).
In aggiunta al pacchetto base open source è adesso disponibile l'Oracle VM VirtualBox Extension Pack contenente alcuni funzionalità aggiuntive tra le quali il supporto ai dispositivi USB 2.0. Diversamente dal pacchetto base, l'Extension Pack è un software proprietario rilasciato secondo i termini della licenza VirtualBox Personal Use and Evaluation License (PUEL) che ne consente l'utilizzo gratuito solo per uso personale oppure per la valutazione del prodotto.
Per conoscere nel dettaglio gli aggiornamenti sulle versioni disponibili e le relative licenze fate sempre riferimento alle pagine “Downloads – VirtualBox” e “Editions – VirtualBox” del sito ufficiale.

Nel prossimo articolo andremo ad installare VirtualBox in Windows e in Ubuntu.

Successivamente, in  "VirtualBox: creare una nuova macchina virtuale e installare il sistema operativo guest", vedremo VirtualBox in azione in un computer host con Windows 7 creando una nuova macchina virtuale (guest) nella quale installeremo la distribuzione GNU/Linux Ubuntu 10.04 Lucid Lynx.
 

 


 DownloadOracle VM VirtualBox

Oracle VM VirtualBox
Categoria Sistema
Sviluppatore Oracle
Homepage VirtualBox.org
Documentazione User Manual
Sist. Operativo Windows, Linux, Mac OS X, Solaris

{jcomments off}